Elezioni, tutti i nomi dei lodigiani

Elezioni, tutti i nomi dei lodigiani

In corsa per una poltrona alla Camera o al Senato. Sono diversi i lodigiani nelle liste per le elezioni politiche del 24 e 25 febbraio. Ieri sera scadeva il termine per presentare l’elenco dei nomi proposti dai vari partiti. E alcune formazioni sono arrivate a questo appuntamento dopo un lungo dibattito interno.

L’attuale legge elettorale, con liste bloccate e senza preferenze, premia la posizione dei candidati nell’ordine in cui vengono presentati. Solo i rappresentanti ai primi posti avranno quindi qualche chance di ottenere un seggio.

Per Montecitorio i candidati sono stati inseriti nel collegio Lombardia 3, che oltre riunisce un’ampia circoscrizione (Lodi, Cremona, Mantova, Pavia), mente per Palazzo Madama l’elezione è su base regionale.

Il centrodestra

Il Popolo della libertà è riuscito a piazzare tre lodigiani. Spicca la collocazione dell’ex delegata del presidente della Regione Lombardia Monica Guarischi (al sesto posto alla Camera), poi il sindaco di Boffalora d’Adda Livio Bossi (11esimo posto alla Camera), mentre il sindaco di Sant’Angelo Lodigiano Domenico Crespi aspira ad un posto in Senato (36esimo). Le loro possibilità di guadagnare un seggio non sono quindi molto facili. In buona posizione sono invece i lodigiani che corrono con la lista “Fratelli d’Italia”: per la Camera se la giocano l’assessore provinciale Nancy Capezzera ed Emanuele Arensi, per il Senato Giancarlo Regali e il sindaco di Borgo San Giovanni Nicola Buonsante. Poi per la Lega nord ci sono in corsa il vice governatore della Lombardia Andrea Gibellli e il segretario provinciale del Carroccio Guido Guidesi. Per loro una candidatura decisamente “blindata”: sono rispettivamente al secondo e terzo posto nel collegio di Lombardia 3 per la Camera. Dovrebbero con buona probabilità essere eletti.

Il centrosinistra

Il Partito democratico schiera il sindaco di Lodi Lorenzo Guerini, che si è dimesso dalla sua carica di primo cittadino. L’esponente del Pd è in quinta posizione negli elenchi per la Camera dei deputati, una collocazione che dovrebbe assicurare un seggio a Montecitorio.

Nelle liste sono state inserite anche due amministratrici nei comuni del territorio: il sindaco di Pieve Fissiraga Paolo Rusconi, al nono posto nella circoscrizione Lombardia 3 della Camera (con non molte possibilità di essere eletta), e il sindaco di Crespiatica Anna Maria Ogliari, che è al 28esimo posto al Senato (anche in questo caso con remote possibilità di entrare a palazzo Madama).

Per Sel (Sinistra ecologia libertà) corrono invece Roberta Morosini, Silvana Allegri, Caterina Bersani e Giuseppe Foroni (alla Camera), mentre Danila Baldo è in corsa per il Senato. Per le liste del Centro democratico corrono poi Giulio Lacrima (capogruppo nel consiglio comunale di Castiglione), e Marco Baratto.

Altre liste

Per la lista “Rivoluzione civile” guidata dall’ex magistrato Antonio Ingroia a livello nazionale, sono stati inseriti diversi lodigiani: Mariastella Contini, Vito Cafaro, Vincenzo Romaniello (alla Camera); Luigi Visigalli (al Senato). Per l’Udc correranno il segretario cittadino di Codogno Giovanni Rossi, Cristina Boienti di Lodi e Paolo Pizzocri, vice segretario del partito a livello regionale (alla Camera), mentre l’ex consigliere comunale Gabriella Gazzola e Gianfranco Mutti (al Senato). Per il partito dei Radicali si candideranno Guido Biancardi ed Eleonora Sangalli (alla Camera) ed Eugenio Trentin e Angelo Milani (al Senato).

Per la lista promossa dal giornalista Oscar Giannino “Fermare il declino” invece si schierano Roberto Scotti (alla Camera), Simona Pedrazzini (al Senato). Infine per la lista “Cinque stelle” sono in corsa per Montecitorio Alessandro Montanari e Gianluigi Norbiato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA