LODI Nuova rotonda in zona Bassiana con le risorse del “piano Marshall”

Il progetto presentato ieri dalla giunta del Broletto

LODI Nuova rotonda in zona Bassiana con le risorse del “piano Marshall”
Via Zalli, dove verrà realizzata la nuova rotatoria

Una rotonda larga 13 metri con un’isola centrale a verde, nuovi percorsi ciclabili e un collegamento più chiaro con il sottopasso della Bassiana. Ecco come si presenterà il nuovo svincolo tra via Zalli e via Piermarini, primo progetto del “piano Marshall” presentato dal Broletto. La spesa stimata per l’intervento è di 270mila euro, finanziati dal Pirellone. Lo studio di fattibilità è stato elaborato dalla società Errevia.

«Così diamo una risposta molto attesa a un bisogno di maggior sicurezza segnalatoci dai cittadini – dichiara il sindaco Sara Casanova -. Una risposta che possiamo assicurare grazie ai contributi che Regione Lombardia ha destinato al Comune per investimenti nella ripresa. Una dotazione complessiva del valore di 4,5 milioni di euro che “scaricheremo a terra” già da quest’anno avviando opere di manutenzione di strade e parcheggi». Dalle planimetrie dell’opera risulta che i bracci di ingresso e uscita dalla rotonda saranno ridefiniti, in modo tale da determinare la giusta flessione delle corsie ed evitare che i veicoli possano sostare nelle immediate vicinanze. Particolare attenzione è stata rivolta ai collegamenti ciclabili e pedonali, grazie ad una rivisitazione dei percorsi e a un incremento degli spazi. Le corsie per le bici, monodirezionali, saranno collocate sui lati esterni della carreggiata e affiancate dai percorsi pedonali. Previsto anche un adeguamento della rete di smaltimento delle acque meteoriche, il cui corretto deflusso rappresenta allo stato attuale un problema, ed è programmata l’asfaltatura del tratto di via Zalli compreso tra via Don Minzoni e via Piermarini.

«Il sottopasso manterrà la sua vocazione ciclopedonale, sottolineata da un’adeguata segnaletica orizzontale che contribuirà a evidenziare le corsie dedicate a pedoni e biciclette - proseguono gli assessori ai lavori pubblici Claudia Rizzi e alla viabilità Alberto Tarchini, che hanno ribadito l’impegno già preso con i cittadini -. Il progetto prevede inoltre una complessiva revisione della collocazione degli spazi di sosta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA