Paullo, raccolta firme contro l’arrivo di una nuova logistica
L’area dove dovrebbero sorgere il Paullo Center e la logistica vista dall’alto

Paullo, raccolta firme contro l’arrivo di una nuova logistica

Petizione online promossa dal gruppo Insieme per Paullo: «Porterà solo traffico e smog»

Scatta una raccolta firme per bloccare l’insediamento di una logistica a Paullo. A promuoverla è il gruppo Insieme per Paullo che ha deciso di promuovere una petizione, prevalentemente online, per fermare un progetto che rischia di «portare traffico e smog, oltre a penalizzare gli abitanti di via Mazzarello e di San Pedrino». Già da ieri è possibile aderire alla campagna sulla piattaforma Change.org, ma anche tramite moduli che sono stati consegnati a vari esercizi commerciali della zona. All’interno della grande fascia verde compresa tra l’abitato di viale Mazzarello, il quartiere San Pedrino e la ex statale 415 Paullese, dovrebbe insediarsi un nuovo comparto logistico di 6.500 metri quadrati. Secondo gli oppositori del progetto l’inevitabile aumento del traffico provocherebbe un peggioramento della qualità dell’aria e in generale della vivibilità della zona.


© RIPRODUZIONE RISERVATA