Melegnano, strappo della Lega

Colpo di scena a Melegnano: il Carroccio rompe sul bilancio. “No ai tagli a cultura e sport”. Rischio spaccatura nella maggioranza di centrodestra. Il caso Lega è scoppiato l’altra sera, quando l’amministrazione ha presentato ufficialmente il bilancio di previsione 2011, la cui approvazione è in calendario per fine maggio. A dar fuoco alle polveri ci ha pensato il consigliere lumbard Vittorio Zuffetti. «La manovra economica prevede tagli nell’ordine del 30 per cento per i settori della cultura e delle attività sportive, che sono in mano all’assessore leghista Denis Zanaboni - ha tuonato Zuffetti -. Si tratta di riduzioni consistenti, su cui noi non siamo d’accordo». Lo strappo del Carroccio potrebbe avere pesanti ripercussioni sulla maggioranza di centrodestra, che da ormai 4 anni si regge sull’asse Pdl-Lega. Anche perché il bilancio è tradizionalmente il documento più importante di un’amministrazione comunale. Ecco perché il sindaco Vito Bellomo ha provato a gettare acqua sul fuoco delle polemiche. «Stiamo lavorando - ha chiosato Bellomo - per trovare una soluzione che possa essere condivisa dalle varie forze politiche della mia maggioranza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA