MELEGNANO AL VOTO Il dibattito tra i 3 candidati sindaco nella serata del «Cittadino»
Si vota il 12 giugno

MELEGNANO AL VOTO Il dibattito tra i 3 candidati sindaco nella serata del «Cittadino»

Giovedì alle ore 21 l’evento insieme al «Melegnanese» nel cinema-teatro “La corte dei miracoli”

Il colosso di patatine San Carlo e il destino del Consorzio agrario, il palazzetto dello sport e l’ospedale di comunità, il castello del futuro e il nodo della Ztl. Promosso dal Cittadino» in collaborazione con il quindicinale locale «Il Melegnanese», ci sarà tutto questo e tanto altro ancora nel confronto elettorale tra i candidati a sindaco Marina Baudi, Vito Bellomo e Rodolfo Bertoli, che sarà moderato dal direttore del «Cittadino» Lorenzo Rinaldi e si terrà giovedì dalle 21 nel cinema-teatro “La corte dei miracoli” nel piazzale delle Associazioni a Melegnano. Organizzato a soli tre giorni dal voto in programma per domenica 12 giugno, il faccia a faccia vedrà sfidarsi i tre aspiranti a palazzo Broletto sulle principali questioni sul tappeto: a partire dal futuro delle zone San Carlo e Bertarella, ma anche dell’ex Consorzio agrario e dell’area Tamini, che già in queste settimane non hanno mancato di scatenare il dibattito in ambito locale. Gli altri temi caldi saranno sicuramente rappresentati dagli impianti sportivi e dall’ospedale di comunità, che la Regione Lombardia ha progettato di realizzare proprio in città, ma anche le politiche sociali e ambientali, il caso sicurezza e il nodo viabilità infiammeranno certamente il dibattito di giovedì sera. Per non parlare del destino del castello Mediceo, il monumento simbolo di Melegnano, della palazzina Trombini e dell’ex sede Inps, entrambi stabili comunali nel pieno centro abitato della città. Nella sala grande del cinema-teatro con 280 posti a sedere, saranno insomma molteplici gli argomenti di discussione tra i tre aspiranti alla guida di Melegnano: la 64enne Marina Baudi guida il fronte progressista composto da Partito democratico, Sinistra per Melegnano-Europa Verde, Movimento 5 Stelle e Insieme Cambiamo. Già sindaco in città per due mandati consecutivi dal 2007 al 2017, il 52enne Vito Bellomo sarà invece il portabandiera del centrodestra formato da Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e Melegnano Lab: dopo la clamorosa spaccatura con il Pd, con il quale anche in questi giorni sono state vibranti le polemiche, l’attuale primo cittadino Rodolfo Bertoli tenta infine il bis appoggiato dalle due liste civiche di Progetto Melegnano e Rinascimento Melegnanese. Qualora nessuno dei tre candidati superi il 50 per cento al primo turno, sarà il ballottaggio del 26 giugno a designare il futuro sindaco di Melegnano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA