Guerini, Luttwak e Urso (Copasir): Lodi diventa “capitale” della politica estera
Adolfo Urso

Guerini, Luttwak e Urso (Copasir): Lodi diventa “capitale” della politica estera

Con la Provincia una giornata di studi internazionali, aperta al pubblico, venerdì 22 luglio al Banco Bpm

L’Ucraina sullo sfondo, come elemento centrale attorno al quale delineare i principali scenari di politica estera. Dal ministro della Difesa Lorenzo Guerini al presidente del Copasir (Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica) Adolfo Urso, passando per Edward Luttwak e numerosi altri ospiti nazionali e internazionali, tra gli altri Giovanni Salvi, procuratore generale di Cassazione. Venerdì 22 luglio Lodi diventerà la piccola “capitale” della politica estera grazie a un evento, “Il mondo e l’Italia dopo la guerra in Ucraina”, aperto al pubblico e organizzato nell’auditorium del Banco Bpm, finalmente disponibile dopo i lavori di ristrutturazione.

A organizzare la giornata di studi internazionali, che cade in un momento caldissimo e che approda in una città di provincia, è l’Appia Institute, grazie a un ampio ventaglio di partner e alla spinta propulsiva della Provincia di Lodi. «La Provincia offre volentieri il patrocinio all’iniziativa - spiega il presidente Fabrizio Santantonio -: la collaborazione con Appia Institute dà seguito a una suggestione, quella di dare vita a UpLodi, contenitore dell’evento, uno spazio che da Lodi nei prossimi anni permetta di dare profondità al dibattito nazionale e internazionale, oggi sovente schiacciato sulla cronaca». Non a caso UpLodi nasce guardando al passato, alla Pace di Lodi del 1454, forte dello slogan: “Talks about the future since 1454”. «La pace di Lodi ha cambiato il mondo, favorendo la stabilità politica e il fiorire del Rinascimento - ricorda Santantonio - l’idea è che anche oggi, in una fase di profondi cambiamenti a livello globale, si possa ripartire da Lodi per ragionare sul futuro».

Numerosi gli ospiti che prenderanno parte ai quattro “panel”, a cui seguiranno le due conversazioni con Urso (ore 16.20) e Guerini (ore 17). L’apertura alle 9.30 con gli interventi di Fabrizio Santantonio, del sindaco di Lodi Andrea Furegato, del governatore di Regione Lombardia Attilio Fontana e di Edoardo Ginevra, Cfo di Banco Bpm.

Tra gli altri, Francesco Giavazzi, economista e consulente del presidente del Consiglio Mario Draghi, affronterà il tema dell’economia globale nel pieno del conflitto ucraino (ore 10.30), mentre alle 15 nel “panel” Guerra e Pace interverranno Edward Luttwak (consulente dell’amministrazione Usa), padre Paolo Benanti (teologo) e Anna Zafesova, giornalista esperta di Russia.

«Nel 1454 la pace di Lodi tra Venezia e Milano mise fine a uno scontro devastante che aveva diviso la penisola italiana e il Mediterraneo dall’inizio del secolo. Oggi la città torna sulla scena globale della diplomazia con l’iniziativa UpLodi organizzata da Appia Institute - aggiunge il presidente della Provincia Santantonio -. UpLodi si propone come un forum internazionale che pone al centro i grandi temi di attualità, pace e sviluppo. All’indomani della pandemia, il conflitto tra Ucraina e Russia sta contribuendo a ridisegnare i confini geopolitici, economici ed energetici globali, ponendo nuove sfide strategiche all’orizzonte dei policy makers. UpLodi intende affrontare e interpretare le nuove tendenze e prospettive future di carattere congiunturale e strutturale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA