«Bivacchi e mendicanti, la Lega non fa abbastanza»
Il presidio della polizia locale

«Bivacchi e mendicanti, la Lega non fa abbastanza»

Il Partito democratico di Lodi attacca il centrodestra sul decoro del capoluogo

Il Pd striglia la giunta a guida Lega per il caso dei bivacchi in centro e davanti ai supermercati. «Il problema del disturbo dei passanti nel tratto di corso Umberto che sta proprio sotto le finestre di palazzo Broletto era chiaro e noto già nel momento in cui questa amministrazione si è insediata - sottolinea il gruppo “dem” in consiglio comunale - . Ritrovarsi dopo 3 anni allo stesso punto di partenza è solo la prova dell’ennesimo ritardo accumulato dalla giunta».

Dal Partito democratico hanno ricordato gli impegni e la propaganda dell’amministrazione comunale per fermare episodi di disturbo alla quiete pubblica. «Qualcuno ricorderà gli annunci dell’estate 2017 sulla costituzione della squadra anti degrado della polizia locale e sull’attivazione del Daspo urbano, con cui la giunta dell’ordine e della legalità si riprometteva di dare un giro di vite a certe situazioni considerate “scabrose” per il quieto vivere della città: oggi è il chiaro fallimento di quella “strategia”».

Il Pd, guidato in aula da Simone Piacentini, se la prende direttamente con il sindaco Sara Casanova e con il comandante della polizia locale Fabio Sebastiano Germanà Ballarino. «Sindaco e comandante della polizia locale devono riconoscere, a denti stretti e tra le righe, che sino ad ora non è stato fatto nulla di quanto fosse necessario - sottolinea il Pd -. L’annuncio di maggiori controlli suona come una implicita ammissione di negligenza; speriamo che alle parole questa volta seguano davvero i fatti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA