Renzi ammette la sconfitta e annuncia le sue dimissioni

Renzi ammette la sconfitta e annuncia le sue dimissioni

«Mi assumo tutte le responsabilità della sconfitta, dico agli amici del Sì: ho perso io non voi». Lo ha detto il premier Matteo Renzi a Palazzo Chigi commentando la sconfitta e annunciando le sue dimissioni. Nel suo commiato Renzi ha affermato che riunirà il Consiglio dei ministri per poi recarsi dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella, per rassegnare le dimissioni.

«Agli amici del Sì che hanno condiviso il sogno di questa riforma - ha aggiunto - mi viene da consegnare un abbraccio forte e affettuoso. Ci abbiamo provato, abbiamo offerto una chance di cambiamento, ma non ce l’abbiamo fatta, abbiamo ottenuto milioni di voto impressionanti ma insufficienti».

«Io ho perso. Nella politica italiana non perde mai nessuno, io sono diverso, ho perso e lo dico a voce alta anche se con il nodo in gola. Non sono riuscito a portarvi alla vittoria. Ma ho fatto veramente tutto quello che si poteva fare in questa fase. Non credo che la politica sia il numero inaccettabile di politici che abbiamo, ma credo nella democrazia. E se uno perde non se ne va fischiettando, facendo finta nulla e sperando che passi la nottata. Non siamo stati convincenti, ma andiamo via senza rimorsi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.