SAN GIULIANO Incendio in una ditta chimica di Sesto Ulteriano, fiamme ed esplosioni a ripetizione. Tre feriti, uno in gravi condizioni. Il rogo partito da un’azienda vicina FOTO E VIDEO

Apprensione nel Sudmilano per l’enorme nube di fumo e fiamme sprigionatasi dopo l’incidente, evacuata una vasta area della zona industriale. Ripercussioni anche per il traffico aereo di Linate

SAN GIULIANO Incendio in una ditta chimica di Sesto Ulteriano, fiamme ed esplosioni a ripetizione. Tre feriti, uno in gravi condizioni. Il rogo partito da un’azienda vicina FOTO E VIDEO
Fumo e fiamme dopo l’esplosione (Canali)

ORE 10 e 30 Un’esplosione attorno alle 10 del mattino, e dagli impianti della Nitrolchimica di via Monferrato si sono alzate alte fiamme. Allarme a San Giuliano, dove al lavoro sono vigili del fuoco e soccorritori. Evacuata una vasta area nella zona industriale anche a causa di continue esplosioni.

AGGIORNAMENTO ORE 11 e 45 Incendio San Giuliano, da quanto si apprende le fiamme si sarebbero sviluppate in una azienda adiacente alla Nitrolchimica, con il coinvolgimento anche di capannoni limitrofi. Sul posto, al momento, stanno operando una ventina di squadre dei Vigili del Fuoco, mentre tutta l’area è presidiata da carabinieri e polizia locale. Ripercussioni anche per il traffico aereo della vicina Linate, con la pesante cappa di fumo che oscura l’area.

AGGIORNAMENTO ORE 12 Secondo le ultime informazioni ci sarebbero almeno 5 persone rimaste ferite nell’esplosione. Le loro condizioni sarebbero gravi.

AGGIORNAMENTO ORE 12 e 30 Due feriti confermati, di cui uno grave, ricoverati a Monza e al San Paolo, e accertamenti in corso su dispersi che però al momento non sembrano conformabili. Comincia a delinearsi il quadro di quanto successo questa mattina a San Giuliano, dove attorno alle 10 è scoppiato un impressionante rogo all’interno della Nitrolchimica di via Monferrato. La ditta, che tratta solventi e smaltimento rifiuti spaziali, è letteralmente divorata da fiamme che pare siano partite da un cortocircuito in un macchinario interno. Alle 10 l’esplosione ha messo in allarme l’intera area. Venti squadre di vigili del fuoco sono al lavoro per contenere le fiamme mentre dal comune è arrivato l’invito a chiudere le finestre e a limitare la permanenza all’esterno.

AGGIORNAMENTO ORE 14 Sono gravi le condizioni di almeno due dei feriti rimasti coinvolti nell’incendio dell’azienda petrolchimica Nitrol Chimica a San Giuliano Milanese. Il più grave è un 43enne trasportato in elicottero al San Gerardo di Monza con ustioni di secondo e terzo grado al volto, torace, gambe e braccia.Ustioni di primo e secondo grado al volto per un altro dipendente dell’azienda, di 56 anni, portato al San Paolo di Milano. Meno grave un terzo ferito, ricoverato in codice verde a San Donato.

AGGIORNAMENTO ORE 15 Proseguono senza sosta le operazioni di spegnimento del maxi rogo scoppiato in mattinata all’interno della Nitrolchimica di via Monferrato. Impegnate, una ventina di squadre dei vigili del fuoco che coadiuvati da protezione civile, carabinieri e polizia locale, sono riusciti a contenere le fiamme. Evacuata per precauzione tutta l’area circostante, il bilancio finale parla di tre feriti, uno dei quali in gravi condizioni, è una quindicina di persone controllate e medicate. I primi controlli effettuati da Arpa non avrebbero evidenziato rischi ambientali. Si prosegue comunque con verifiche e accertamenti.

Fiamme ed esplosioni dopo il rogo di Sesto Ulteriano. Video di Barbara Sanaldi

Incendio in un’azienda chimica di Sesto Ulteriano. Video di Barbara Sanaldi

L'enorme rogo di Sesto Ulteriano. Video di Daniele Perotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA