SAN DONATO Gli studenti occupano il liceo Primo Levi

Da oggi e per tre giorni attività per «una scuola capace di guardare al futuro»

SAN DONATO Gli studenti occupano il liceo Primo Levi
Il liceo Levi occupato

Una scuola «capace di guardare allo studente nel suo insieme», per accompagnarlo in un percorso di crescita e apprendimento che «non può essere solo nozionismo e studio memonico», e anche il liceo Primo Levi di San Donato, per la prima volta nella sua storia, entra nell’elenco delle scuole superiori occupate.

Gli studenti, aderendo al movimento studentesco nazionale, hanno occupato da questa mattina, giovedì, e per i prossimi tre giorni, le aule dell’omnicomprensivo. Ad aderire all’occupazione, circa il 70 per cento degli studenti - per gli altri è stata lasciata libertà di seguire lezioni regolari, nell’ala dell’istituto non occupata - che nei tre giorni di protesta lavoreranno su tematiche destinate a elaborare indirizzi e proposte per «una scuola davvero capace di gettare le radici del nostro futuro».

Leggi l’approfondimento sul «Cittadino» in edicola venerdì 8 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA