Mediglia, vede la truffa a un’anziana e la aiuta con una bugia: «Ciao nonna, hai bisogno?»

La banda dello specchietto messa in fuga sulla vecchia Paullese da un uomo che si finge nipote della vittima

Mediglia, vede la truffa a un’anziana e la aiuta con una bugia: «Ciao nonna, hai bisogno?»
Il supermercato vicino al quale è stata “abbordata” l’anziana

Lunedì mattina la banda della “truffa dello specchietto” è tornata a colpire a Mediglia, sulla Vecchia Paullese, tra Mombretto e Pantigliate. A sventare l’imbroglio è stato un cittadino, che, notata la scena sospetta, si è avvicinato e si è finto nipote dell’anziana vittima, mettendo in fuga il truffatore: uno sconosciuto con un vistoso orecchino a forma di piuma, che era al volante di un’Alfa Romeo 147 di colore grigio. L’episodio è avvenuto all’uscita del supermercato Esselunga. A quanto pare l’Alfa si è affiancata all’auto dell’anziano; ne è sceso il conducente mostrando lo specchietto retrovisore rotto e pretendendo il risarcimento del danno. Un passante, alla vista della scena, memore del raggiro dello specchietto, è intervenuto provvidenzialmente: gli è bastato pronunciare le parole “nonno, hai bisogno?”, fingendosi nipote dell’anziano e correndo verso l’anziano, per far allontanare il truffatore che è risalito in auto per sfrecciare via a tutta velocità

.

© RIPRODUZIONE RISERVATA