Volley, Tomolpack story-8 bis: la salvezza  in B2 dopo la rivoluzione
Marco Esposito, coach della riscossa

Volley, Tomolpack story-8 bis: la salvezza in B2 dopo la rivoluzione

Alla fine di un girone di andata carico di tensioni viene promosso in panchina il vice Esposito al posto di Zaino e inizia la rimonta

Il primo campionato di Serie B2 della Tomolpack Marudo trova il suo apice nella serata del 22 aprile 2017 quando espugnando il rettangolo del Casazza, rivale delle nerofucsia la stagione precedente nella lotta promozione, centra una storica salvezza con due giornate d’anticipo sul termine di uno strepitoso girone di ritorno. Purtroppo però, in precedenza, il girone d’andata fu funestato da troppe tensioni all’interno dello spogliatoio che porteranno all’addio di ben cinque ragazze e a una drastica riduzione del roster, in parte tamponata con l’inserimento di alcune giovani del vivaio. A fine andata nerofucsia con sole tre vittorie all’attivo a fronte di ben dieci sconfitte e quart’ultime in classifica. Pesante in particolare il ko interno con l’Esperia Cremona nello scontro diretto per la salvezza, un 2-3 maturato la Tomolpack aveva in mano la gara, che porterà all’esonero di Fabrizio Zaino e alla promozione di Marco Esposito come primo allenatore. Nel mercato invernale per rinforzare il roster vengono acquistate Ginevra Poma e Cristina Treccani, con quest’ultima che diverrà ben presto la beniamina della tifoseria e delle più piccole del settore giovanile con le sue giocate in palleggio. Il girone di ritorno comincia con due vittorie al tie break vietati ai deboli di cuore che rialzano le quotazioni delle lodigiane ma le successive tre sconfitte con le più forti del girone ricacciano indietro la Tomolpack. Sembra una “mission impossible” la salvezza nonostante il quint’ultimo posto sia distante soltanto tre punti a otto giornate dal termine; invece accade che le ragazze di coach Esposito trovino l’alchimia giusta, infilino sette vittorie e 21 punti (l’unica sconfitta sarà contro la capolista Gorla Minore), centrando la permanenza in categoria e spazzando così via tutti i malumori del periodo precedente. La gara cruciale si gioca in trasferta a Casazza dove l’anno prima la Tomolpack subì la seconda delle due sconfitte di tutta la stagione, per cui i presentimenti non sono affatto beneauguranti e si fanno gli scongiuri. Al seguito delle nerofucsia ci sono almeno sessanta appassionati partiti da Marudo a supportarle per centrare l’impresa che vale una stagione. La squadra marudese però gioca una partita oltre le aspettative e annichilisce le bergamasche con un perentorio 3-0 (25-16/25-23/26-24) che dà il via alla festa per la salvezza raggiunta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA