Un weekend sportivo positivo per le “big” ma c’è il neo di una rissa su un campo da calcio

Un weekend sportivo positivo per le “big” ma c’è il neo di una rissa su un campo da calcio

L’Amatori fa paura, il Sangiuliano “vede” la C, il Fanfulla si ferma a 4 vittorie, il Sant’Angelo dà spettacolo nel derby del Lambro

Un altro weekend dai risultati agonistici decisamente soddisfacenti per le squadre big del Lodigiano e del Sudmilano, ma con qualche neo sui campi della nostra provincia. Non fa piacere registrare la rissa che chiude il derby Azzurra-Nuova Lodi di Seconda Categoria, un brutto episodio che rischia di aver pesanti conseguenze ovviamente sotto il profilo disciplinare per i protagonisti. Comprensibili certi momenti di tensione, ma non eccessi del genere ed è importante che sui nostri campi prevalgano sempre i valori dello sport.

E allora entriamo nel vivo delle pagine belle di questo fine settimana. Si sono aperte sabato, con la grande prova di maturità dell’Amatori capace di andare a vincere a Valdagno, sulla pista di una delle formazioni più in forma del campionato di Serie A1 di hockey. Al pari certamente della compagine lodigiana, che ha raccolto l’ottavo successo nelle ultime nove partite e - come scrivono anche i tifosi al seguito sui loro striscioni - fa “quasi paura”.

Sempre sabato brillante esordio casalingo dello Sporting Lodi, che nella seconda giornata del campionato di Serie B di pallanuoto ha vinto alla Faustina una partita all’insegna del gioco d’attacco contro una sbarazzina Aquatica Torino dando dunque continuità al successo della settimana precedente a Varedo contro il Como.

Sempre per gli sport al chiuso, da registrare il sudato successo della Tomolpack Marudo a Piacenza, stiamo parlando di pallavolo femminile, cui fa eco la vittoria netta del Vizzolo che si conferma al secondo posto in Serie C in campo maschile.

Sabato vincente anche per la Robur et Fides, tornata a giocare nel palazzetto di San Martino in Strada in Serie C SIlver di basket: il Quistello non ha scampo. Peccato invece per l’Assigeco che nel tardo pomeriggio di domenica ha solo sfiorato l’impresa con una big come Torino.

E veniamo al calcio, dove la copertina spetta indubbiamente al Sangiuliano, che si impone in rimonta nel confronto al vertice con il Desenzano Calvina per una vittoria che profuma di Serie C. Facciano pure tutti gli scongiuri del caso il tecnico lodigiano Andrea Ciceri e i suoi giocatori, ma la prestazione di ieri è di quelle che lasciano pochi dubbi sul valore della squadra gialloverde. Sempre in Serie D si interrompe invece la striscia di vittorie del Fanfulla, bloccato sul pareggio alla “Dossenina” dal Real Forte Querceta. Avvistato in tribuna anche un ipotetico acquirente della società del patron Luigi Barbati: la trattativa è tornata d’attualità? Staremo a vedere.

Infine spazio all’Eccellenza, con un derby del Lambro che ha regalato gol, emozioni e spettacolo. Con il Sancolombano a far tremare il “Chiesa”, portandosi in vantaggio di due gol, salvo poi subirne 4 da un Sant’Angelo in grande spolvero. E i barasini mercoledì sono attesi da un nuovo derby lodigiano con il Codogno, che a Pandino è stato protagonista di una gara sfortunata, praticamente sempre in inferiorità numerica e nella quale ha fallito un rigore e si è visto annullare un gol.


© RIPRODUZIONE RISERVATA