Tour, capolavoro Van der Poel
Mathieu Van Der Poel festeggia la vittoria nella tappa del tour de France (foto Ap/La Presse)

Tour, capolavoro Van der Poel

Il campione olandese trionfa sul Mur de Bretagne ed è maglia gialla

Sul Mur de Bretagne arriva un’altra lotta tra le stelle, uno show spettacolare di Mathieu Van der Poel che a 650 metri dalla linea bianca sferra un accelerazione poderosa per una vittoria da dedicare alla leggenda di suo nonno Poulidor. L’olandese veste la Maglia Gialla, proprio come promesso a suo nonno. Anche oggi i big suonano la carica, nessuno si risparmia e sull’ultima salita si inizia a delineare la classifica, Pogacar e Roglic stanno bene mentre Thomas perde secondi e dopo solo due tappe si trova a dover rincorrere, 28” di ritardo su Pogacar.

Da Perros-Guirec parte la seconda frazione, sempre in Bretagna si percorrono 183,5 Km molto simili a quelli di ieri. L’arrivo è sul Mur de Bretagne, una salita di 2 Km con un pendenza media del 7,7%. La storia della gara rispetta i pronostici, fin dai primi metri si tiene una buona velocità e la fuga viene lasciata andare visto che oggi non fa paura, 6 uomini all’attacco non possono impensierire il gruppo. Oggi, anche se le strade sono strette, non si respira il clima teso di ieri, almeno fino ai meno 30. Una volta recuperati tutti i fuggitivi, Cabot e Theuns per ultimi, l’andatura cresce in maniera esponenziale, i capitani cercano di stare a ruota dei loro compagni per prendere nelle prime posizioni le due ascese finali. Il grande spettacolo inizia a 17 Km dal traguardo, Van der Poel sulla prima delle due scalate sul Mur de Bretagne si alza sui pedali, sembra volare via ma una volta vinti gli 8” di abbuono per il traguardo volante si rialza e aspetta. Si riuniscono le varie squadre, si procede a tutta fino a riprendere il Mur de Bretagne per gli ultimi 2000 metri da vivere in apnea. Tira la Ineos, poi si studiano e allora ci prova Quintana, Colbrelli contrattacca ma da dietro arriva uno scatenato Van der Poel. Alaphilippe non sembra avere la gamba dei giorni migliori, mentre Pogacar e Roglic non perdono un colpo. Van der Poel vince e si sfoga in un pianto di vera emozione. Bravo Mathieu, Tappa e Maglia Gialla per te e per il tuo mitico nonno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA