Società di calcio convocate in riunione, il presidente del Real Melegnano: «Meglio fermarsi» VIDEO

Società di calcio convocate in riunione, il presidente del Real Melegnano: «Meglio fermarsi» VIDEO

Sabato pomeriggio un incontro online per i dirigenti delle squadre lodigiane dedicato in particolare ai dubbi generati dai protocolli anti-covid

Rebus tifosi ma anche protocolli di sicurezza di difficile applicazione per l’ordinaria attività delle squadre. Il calcio al tempo del coronavirus è diventato un affare complicato soprattutto per i dilettanti, alla mercé di norme poco chiare e adempimenti difficili da rispettare. Questo sabato pomeriggio la delegazione provinciale di Lodi della Lega nazionale dilettanti promuove a tal proposito una riunione online delle società su una piattaforma virtuale e si annuncia un incontro fiume, considerati i mille dubbi che attanagliano i dirigenti. Alcuni sul piede di guerra: «Così non si può andare avanti. Fermiamoci e ripartiamo solo quando ci saranno le condizioni», l’appello del presidente del Real Melegnano Giorgio Tagliabue, che aggiunge: «Se ci impongono le porte chiuse diventa insostenibile l’attività».
Nella mattinata di sabato incontro anche al comitato regionale lombardo.

La posizione ferma del presidente del comitato regionale lombardo Beppe Baretti

L’affondo del consigliere del Crl Sergio Pedrazzini

Le reazioni dei dirigenti lodigiani


Leggi l’approfondimento sul “Cittadino” in edicola sabato 12 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA