Parola di Zar: Aldo Jacopetti protagonista delle “Quattro chiacchiere con il Cittadino”

Parola di Zar: Aldo Jacopetti protagonista delle “Quattro chiacchiere con il Cittadino”

L’ex dirigente del Fanfulla, collaboratore della Juventus, passa in rassegna il mondo del calcio di ieri e di oggi ricordando anche i suoi inizi nel baseball con gli Old Rags

«Non è colpa dei settori giovanili se il calcio italiano è mediocre. Anni fa quando si giocava per ore all’oratorio, con il pari e dispari quando si facevano le squadre un bambino capiva già tutto».
«No, il super tatuato non lo prendo».
«Il Fanfulla? Una pazzia fatta nel 1987 con Gianmario Invernizzi...».
Parole e regole di Aldo Jacopetti, brevi frammenti della lunga intervista di due pagine in cui lo “Zar” passa in rassegna il mondo del calcio di ieri e di oggi, raccontando la sua esperienza dagli come giocatore alla carriera di dirigente al Fanfulla e poi allo Spezia, fino alla collaborazione con la Juventus, senza dimenticare Lodi Vecchio e anche gli inizi del baseball alle Baste con gli Old Rags.

La rubrica “Quattro chiacchiere con il Cittadino” in edicola oggi, venerdì 13 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA