Papagni racconta la storia di Eberardo Pavesi

Il ciclista di Colturano che nel 1905 rimase in sella 24 ore per vincere la mitica XX Settembre, la corsa da Roma a Napoli e ritorno

Papagni racconta la storia di Eberardo Pavesi

È la storia più curiosa, divertente, e a tratti surreale. Il protagonista è Eberardo Pavesi, ciclista di Colturano, passato alla gloria soprattutto come direttore sportivo di miti come Fausto Coppi e Gino Bartali. Nel 1905 fu uno degli “eroi” (o dei matti...) che parteciparono alla massacrante “XX Settembre”, corsa di 460 chilometri tutti d’un fiato da Roma a Napoli e ritorno.

Il racconto, ricco di aneddoti gustosissimi, colpi di teatro e situazioni quasi ai confini della realtà, è il secondo capitolo di “Storie e personaggi dello sport dei pionieri”, l’imperdibile saga nata dall’inconfondibile penna di Aldo Papagni, a lungo apprezzato caposervizio della sezione sport del “Cittadino” e poi vicedirettore del nostro giornale. Il racconto sarà pubblicato domani (giovedì 24 novembre) sull’edizione cartacea e digitale del quotidiano e in podcast, letto dalla viva voce di Papagni, sul sito appena rinnovato www.ilcittadino.it. Ogni settimana l’autore passa in rassegna vicende curiose, divertenti, appassionati, spesso avvolte in un alone di mistero, che affondano le radici tra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento: otto racconti da leggere e da ascoltare per comprendere la nostra storia sportiva e le nostre origini. Un modo per conoscere personaggi ed eventi mitici, immergendosi al tempo stesso nell’atmosfera della Lodi dell’epoca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA