Motociclismo, Baggi pronto a un altro Mondiale a 45 anni

Motociclismo, Baggi pronto a un altro Mondiale a 45 anni

A Le Mans il pilota agricoltore di Massalengo farà solo il team manager della sua scuderia, ma dà già appuntamento in pista a metà luglio all’Estoril

A Le Mans vestirà i panni del team manager della scuderia Avio Bike, ma il pilota agricoltore Giovanni Baggi a 45 anni suonati non rinuncerà tanto facilmente a scendere in pista nelle prossime tappe del Mondiale Endurance al via nel weekend con la gara di durata più famosa a livello internazionale. «Finalmente si comincia, dopo tanti spostamenti di date a causa della pandemia - esulta il centauro di Massalengo -. La 24 Ore di Le Mans è una gara molto complicata anche quando si è al 100 per cento della forma fisica: io non sono ancora al top per l’incidente di fine aprile, ho subìto anche un piccolo intervento chirurgico. In queste condizioni non avrei potuto dare il mio apporto migliore, così ho preferito ragionare da dirigente: gestirò la squadra dall’esterno. Poi cercherò di farmi trovare per la prossima corsa». Ossia la 12 Ore di Estoril (17 luglio), seconda delle tre prove mondiali che si chiuderanno il 18 settembre con il Bol d’or in Francia.


Leggi l’articolo sul “Cittadino” in edicola giovedì 10 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA