La Metanopoli accende subito Milano: «Ma vogliamo tornare a San Donato»
Alla sfida con la Lazio 400 gli spettatori, altri non sono stati fatti entrare nel rispetto delle restrizioni anti Covid

La Metanopoli accende subito Milano: «Ma vogliamo tornare a San Donato»

La sfida casalinga al “Bocconi sport center” ha richiamato oltre 400 spettatori

C’erano anche le telecamere di Sky sport sabato pomeriggio alla piscina milanese dell’ “Aquamore Bocconi sport center”, dove la Metanopoli ha scelto di giocare la sfida casalinga con la Lazio, per la prima volta a Milano e per la prima volta con il pubblico, perché nella scorsa stagione le gara casalinghe alla “Cozzi” si giocarono tutte a porte chiuse. E che pubblico, perché erano oltre 400 le persone che hanno assistito alla prima vittoria stagionale dei gialloblu. Entusiasmo e tanta voglia di pallanuoto, proprio nella città dove la Serie A1 mancava da oltre ottant’anni, anche se l’obiettivo della società sandonatese è quello di tornare a casa: «Pensiamo sempre che le nostre radici siano a San Donato e lì vogliamo tornare – spiega il presidente Alessandro De Marco – anche se l’idea è quella di giocare magari le gare di cartello alla Bocconi, dove ci siamo trovati davvero bene. Chiaro che se ci costruiscono una tribuna da mille posti – sorride De Marco – giocheremo a San Donato sempre».


© RIPRODUZIONE RISERVATA