La maratona di Lodi punta in alto

Alla mezza maratona, che un anno fa contò 1401 atleti, è affiancata la 10 chilometri non agonistica: attesi 2mila corridori

La maratona di Lodi punta in alto
Lodi

“Il motore dei duemila”: potrebbe essere questa, parafrasando il titolo di una celebre canzone di Lucio Dalla di ormai 41 anni fa, la definizione più calzante per descrivere cosa accadrà a Lodi domenica, ben raccontato per immagini anche da un bel “murale” realizzato dal writer lodigiano Luca Cavalletti nel sottopassaggio del “K2”, tra viale Piermarini e viale Rimembranze.

Tanti sono infatti gli atleti attesi dalla terza edizione della Laus Half Marathon in piazza Castello, affiancati quest’anno per la prima volta dalla e.on Laus Ten, la 10 km non competitiva che scatterà invece da piazza della Vittoria. Silvio Furiosi, presidente del Gp San Bernardo organizzatore, lo aveva già dichiarato in tempi non sospetti a inizio agosto e lo ha ribadito anche lunedì sera quando il sodalizio propulsore dell’iniziativa è stato ospite della Parata dello sport: «Sarà un evento ricco di sfide agonistiche ma anche con tanti risvolti legati alla solidarietà che costerà solo qualche ora di disagio per chi si muove in auto: ci aspettiamo 2000 corridori al via delle due prove».

A ieri eravamo già vicini a quota 1900 (alla mezza maratona dell’anno scorso i partenti furono 1401), ma per iscriversi ci sarà tempo fino alle 24 della notte tra domani e venerdì. Il punto di riferimento resta il sito Web www.laushalfmarathon.it e la sezione “Iscriviti ora!” visibile in homepage. La scheda d’iscrizione, compilata in ogni sua parte, va inoltrata all’indirizzo e-mail [email protected]: l’adesione va completata con il bonifico bancario di 30 euro per la mezza maratona e di 15 euro per la 10 km. Tutti gli iscritti che avranno inviato la scheda e saldato la quota di adesione entro le 24 di domani riceveranno venerdì un’e-mail di conferma della partecipazione con tutte le note relative alla logistica di ritiro pettorali e partenza. Le due prove ovviamente sottostanno a regolamenti diversi: la mezza maratona (21,097 km) è destinata agli atleti tesserati Fidal dalla categoria Juniores in su (nati fino al 31 dicembre 1999) oppure ai possessori di Runcard (la tipologia di tesseramento annuale che permette di partecipare alle gare di atletica di corsa su strada, corsa in montagna e corsa campestre pur senza far parte di una società sportiva affiliata alla federazione); la 10 km invece è aperta a tutti. Alla Laus Ten sarà possibile iscriversi anche attraverso la Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori) domani dalle 9 alle 12 presso la sede in via Secondo Cremonesi 10.

Altro “rito” che porterà alcuni atleti già sabato pomeriggio a Lodi è il ritiro del proprio pettorale e del pacco gara, possibile già alla vigilia dalle 9 alle 18 a Bipielle City in via Polenghi Lombardo: chi non potesse farlo il sabato potrà comunque compiere la missione direttamente domenica mattina dalle 7 alle 9. Nel pacco gara i partecipanti alla mezza troveranno una maglietta tecnica, uno scaldacollo, prodotti per il corpo e altri gadget; per gli atleti della 10 km ci sono invece una maglia tecnica, un pacchetto di patatine San Carlo e numerosi gadget con il logo della manifestazione. Tanti piccoli spunti per poter dire “io c’ero”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA