Il sogno a rotelle di Raffa

Il sogno a rotelle di Raffa

Il 17enne portiere dell’Amatori spera di fare carriera nello sport che ama

Da bambino sognava di essere un pilota di motociclette, ora sogna di diventare un campione di hockey su pista. È il caso di Andrea Raffa, portiere classe 2002 dell’Amatori che il prossimo mese compirà 18 anni, e che fin da piccolo pratica quello che a Lodi non è considerato solo uno sport ma una vera e propria passione. «Non mi è mai piaciuto il calcio - spiega Raffa, che in questi giorni si sta allenando con la prima squadra giallorossa -, da piccolino un po’ tutti hanno provato a farmi giocare ma non c’è stato niente da fare, non mi piaceva. Com’è nata dunque la passione per l’hockey? Mia nonna abita a Lodi e così per caso un giorno mia mamma mi ha portato al “PalaCastellotti” a vedere una partita: da quel momento in poi non ho più lasciato quello sport e credo proprio che resterà nel mio futuro per molto tempo».


Leggi l’intervista sul “Cittadino” in edicola giovedì 23 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA