Il primo successo tricolore è firmato Dainese
L’esultanza di Alberto Dainese

Il primo successo tricolore è firmato Dainese

Sul traguardo di Reggio Emilia si impone il padovano in una tappa pianeggiante che anticipa le salite

Volata doveva essere e volata è stata, Alberto Dainese sul traguardo di Reggio Emilia regala la prima vittoria ai colori italiani al Giro d’Italia 2022. Il padovano rimonta da dietro con un incredibile sprint che beffa Gaviria e Demare partiti forse tropo presto. Quasi 200 Km senza alcuna salita portano la carovana a viaggiare verso Nord Ovest. Aspettando le ascese dei prossimi giorni gli uomini di classifica corrono senza grandi problemi dedicandosi solo a stare nelle prime posizioni e a non incappare in cadute. Solo Carapaz guadagna 3 secondi sui rivali grazie allo sprint del traguardo volante.

Gli attacchi sono divisi in 2, il primo parte con Tagliani e Rastelli che poco dopo il km 0 provano la folle impresa, il secondo arriva da De Bondt che con un enorme sforzo prova l’azione solitaria quando mancano circa 50 km al traguardo. Nessuna delle due azioni preoccupa il gruppo, anche se il belga viene ripreso solo poco prima degli ultimi 1000 metri.

Oggi tutta l’attenzione va data alla grande vittoria del giovane italiano della DSM che batte in volata mostri sacri del ciclismo mondiale. All’ultima curva Dainese è molto indietro per disputare la volata e nessuno lo cura, Demare è il primo a partire, poi Gaviria lo segue e anche Ewan ci prova, da dietro arriva un fulmine vestito di nero che passa sulla sinistra della strada lasciando tutti a bocca aperta. Dainese compie un vero miracolo, nessuno e forse nemmeno lui credevano in una sua vittoria e infatti una volta realizzato il sogno crolla in un pianto emozionato di pura gioia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA