Hockey su pista: per l’Amatori inizia la volata per la Coppa Italia

Cinque partite da non fallire, a partire dalla trasferta di domenica a Bassano

Hockey su pista: per l’Amatori inizia la volata per la Coppa Italia

Cinque giornate per salire sul treno Coppa Italia. Cinque partite nelle quali racimolare quei punti necessari per difendere almeno l’ottavo posto e possibilmente migliorarlo, visto che con tutta probabilità finire ottavi potrebbe voler dire tornare a Trissino per un quarto di finale ai limiti dell’impossibile. Il mercoledì dei recuperi ha ridato alla classifica il suo volto reale con tutte le squadre ora nuovamente con lo stesso numero di partite giocate. Una classifica che, dopo il ko del “PalaDante”, vede l’Amatori ottavo con 13 punti, gli stessi del Sarzana che però in caso di arrivo a pari punti sarebbe davanti in virtù della vittoria nello scontro diretto del “Vecchio Mercato”. La qualificazione alla prossima Coppa Italia dunque è tutta da conquistare

nelle prossime cinque partite che andranno a chiudere il girone d’andata e nelle quali si assisterà ad una vera e propria “volatona” con tantissimi scontri diretti che potranno modificare di volta in vola il quadro e le varie posizioni. In tal senso il pareggio raggiunto in extremis dal Montecchio mercoledì contro il Valdagno è certamente una buona notizia per la formazione di Bresciani che al momento mantiene 5 lunghezze di vantaggio sulla nona posizione occupata proprio dai lanieri vicentini. E la volata giallorossa comincerà domenica da Bassano, un’altra trasferta sulla carta “terribile” dopo quella di Trissino contro la seconda forza del campionato, dalla quale però Grimalt e compagni dovranno provare comunque a strappare punti preziosi. Dopodiché saranno fondamentali i due scontri interni con Grosseto e Vercelli, distanti oggi 3 e 1 punto, come da non fallire assolutamente sarà la trasferta di Sandrigo ben più alla portata del viaggio al “Capannino” che attende i giallorossi sabato prossimo.

Approfondisci l'argomento sul “Cittadino” in edicola o sulla copia digitale

© RIPRODUZIONE RISERVATA