Hockey, quell’Amatori-Viareggio all’ultimo secondo

Hockey, quell’Amatori-Viareggio all’ultimo secondo

L’incredibile 4-3 dell’8 dicembre 2012: Mariano Velazquez ci prova, Matias Platero la devia e il “PalaCastellotti” esplode

Un secondo e nove decimi. Praticamente il tempo di un sospiro, di un battito di ciglia, forse anche meno. Un argentino che appena dopo la metà pista spedisce nell’area avversaria la cosiddetta “preghiera”, il classico tiro della disperazione che incoccia nel bastone di un altro argentino trasformando una palla apparentemente innocua nel gol che decide la partita. E non una partita qualunque, ma Amatori-Viareggio, che per chi sanguina in giallorosso è sempre e comunque la partita più attesa dell’anno. Vuoi mettere battere i bianconeri così, con un gol proprio a fil di sirena? Ecco perché quando a un secondo e nove decimi dalla fine Matias Platero devia al volo in porta la “preghiera” del connazionale Mariano Velazquez spiazzando Barozzi e realizzando il gol del definitivo 4-3, il “PalaCastellotti” esplode in un boato impressionante (goditi gli highlights) e in pista come sugli spalti tutti impazziscono letteralmente che in confronto il capodanno di Hong Kong sembra quasi sobrio! Vi basta per rivivere quel sabato 8 dicembre 2012 di un grande Amatori con il “Cittadino”?


Leggi l’articolo sul “Cittadino” in edicola martedì 26 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA