Hockey, Mendez non farà sconti al “suo” Trissino: «Voglio lasciare Lodi con due scudetti in due anni»

Hockey, Mendez non farà sconti al “suo” Trissino: «Voglio lasciare Lodi con due scudetti in due anni»

Il bomber dell’Amatori, destinato in Veneto nella prossima stagione, assicura il suo massimo impegno nella finale scudetto al via sabato al “PalaCastellotti”

«Ormai tutti sanno dove andrò a giocare l’anno prossimo, una scelta presa ormai tanti mesi fa. Ma una cosa deve essere chiara e su questa non esistono dubbi: fino alla fine di questa stagione io sono un giocatore dell’Amatori, ho sempre dato il massimo per questa maglia e per questa società che mi ha sempre trattato benissimo e così farò fino all’ultimo secondo dell’ultima partita. Soprattutto adesso che c’è un obiettivo grandissimo da raggiungere». Jordi Mendez mette in chiaro le sue intenzioni in vista della finale scudetto di hockey su pista che inizierà sabato sera al “PalaCastellotti” di Lodi tra l’Amatori e il Trissino, la sua futura squadra. «Sia io, come Torner, vorremmo lasciare Lodi - aggiunge il bomber giallorosso, autore finora di 72 gol - con due scudetti in due anni sarebbe un ricordo indelebile tanto per noi quanto per i lodigiani».

Approfondisci l'argomento sul giornale in edicola o sulla copia digitale de Il Cittadino

© RIPRODUZIONE RISERVATA