Hockey, l’Amatori torna in pista con il Matera senza essersi ancora allenato

Hockey, l’Amatori torna in pista con il Matera senza essersi ancora allenato

Il problema visite mediche per i giocatori che avevano contratto il Covid e la sanificazione del palazzetto avvenuta solo oggi alla vigilia della ripresa del campionato hanno bloccato la squadra

L’Amatori si prepara alla ripresa del campionato più difficile degli ultimi anni. Che arriva questo sabato sera, avversario il Matera al “PalaCastellotti” di Lodi, dopo quasi un mese di sosta, tra quella programmata per le festività natalizie e di fine anno e quella un po’ meno prevista causata dall’aumento dei casi Covid che ha portato al rinvio delle prime due giornate del 5 e 8 gennaio. Un ritorno in pista praticamente senza allenamenti di squadra specifici fino a oggi, vista la necessità dei tanti giocatori giallorossi risultati positivi e poi guariti di sottoporsi alle visite mediche per il rilascio della nuova idoneità agonistica da poco completate e l’indisponibilità del palazzetto di via Piermarini per un intervento di sanificazione effettuato proprio oggi a poco più di 24 ore dalla partita del campionato di Serie A1 (e dal derby di Serie B tra la seconda squadra dell’Amatori e il Roller Lodi). Una vicenda che ha provocato le lamentele dello staff giallorosso e anche dei tifosi, sulla quale interviene l’amministrazione comunale: «Le sanificazioni effettuate nel 2021, e fino a oggi, in seguito a comunicazione di casi di positività da parte delle società che utilizzano il palazzetto, sono state 4, ciascuna del valore di 700 euro più Iva, per una spesa complessiva a carico del Comune di 2.800 euro oltre Iva. Riteniamo in definitiva che, pur con tutti i limiti e gli adattamenti resi necessari da questa straordinaria situazione emergenziale, il Comune abbia sempre lavorato con serietà e con l’obiettivo di garantire la risposta più efficace e rapida possibile».


Leggi gli articoli sul “Cittadino” in edicola sabato 15 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA