Hockey: dopo Illuzzi l’Amatori perde anche Gori
Mattia Gori alla festa scudetto

Hockey: dopo Illuzzi l’Amatori perde anche Gori

Il 24enne lodigiano lascia per dedicarsi a studio e lavoro: «Una decisione dura e sofferta, ma necessaria per il mio futuro»

Mentre un lodigiano adottivo come Domenico Illuzzi è pronto a partire in direzione Forte dei Marmi, un lodigiano doc si appresta ad appendere i pattini al chiodo: Mattia Gori dà l’addio (almeno per il momento) all’Amatori e all’hockey. Con due scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa in bacheca, l’anno prossimo non calzerà più i pattini e non imbraccerà più il bastone, per dedicarsi al lavoro e allo studio: «Ci ho pensato parecchio - spiega Gori, 24 anni, 31 presenze e 13 gol in maglia lodigiana -, ma mi sono trovato di fronte a un bivio e ho dovuto decidere a cosa dare la priorità. L’anno scorso mi sono iscritto alla scuola di osteopatia, che comunque occupa moltissimo tempo e richiede parecchio impegno, in più da settembre vorrei ricominciare a lavorare nell’azienda di famiglia e quindi non riuscirei a conciliare tutti gli impegni. Una decisione dura e sofferta, ma necessaria per il mio futuro».


Leggi gli articoli sul “Cittadino” in edicola sabato 24 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA