Giro: Bouwman trionfa a Potenza
L’esultanza di Bouwman e Domoulin

Giro: Bouwman trionfa a Potenza

La settima tappa regala spettacolo con la vittoria dell’olandese

Bouwman vince la settima tappa, arriva incredulo sl traguardo di Potenza e si lascia andare ad un pianto di immensa gioia. Yates, Landa e tutti gli uomini di classifica devono ringraziare la squadra di Carapaz che si prende l’onere di ricucire il gap con i fuggitivi di giornata limitando i danni.

La settima giornata di corsa al Giro d’Italia vede ben 196 Km con un dislivello di poco superiore ai 4500 metri, una tappa, che a differenza di giovedì, può fare differenza e soprattutto fa divertire. Fin dai primi colpi di pedale si capisce che la giornata sarà impegnativa, scatti su scatti per provare a creare l’attacco di giornata, anche grande nomi come Van der Poel, De Gent e De Marchi provano a scappare senza però avere successo.

Dopo diversi chilometri escono 7 uomini grazie ad un azione di forza, uomini di classe come Doumulin, Formolo e Mollema. Doumulin, ex vincitore della corsa rosa, vuole rifarsi dopo la batosta dell’Etna, con una gran gamba prova a rosicchiare minuti e magari a vincere la frazione aiutato anche dal suo gregario Bouwman. Il margine della fuga arriva a superare i 5 minuti, la Ineos non ci sta più e si mette in testa al gruppo a tirare, il ritmo si alza e il vantaggio cala.

Negli ultimi 20 Km ci sono solo 4 uomini, Mollema, Formolo e i 2 della Jumbo, Doumulin e Bouwman. Gli attaccanti provano a trovare un accordo ma Mollema si alza sui pedali e scatta per più volte lasciando Doumulin in sofferenza. Si arriva così sotto il triangolo rosso, Doumulin capisce di non aver benzina e si mette a disposizione del suo compagno. Bouwmn sull’ultimo strappo lancia uno scatto di rapporto, Mollema e Formolo lo seguono senza mai poterlo impensierire. Il gregario della Jumbo si regala una grande emozione vincendo una meravigliosa tappa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA