Ciclismo: torna il Giro del Lodigiano, trampolino di campioni

Ciclismo: torna il Giro del Lodigiano, trampolino di campioni

La corsa per Juniores che dal 1984 ha visto pedalare sulle strade della nostra provincia anche atleti arrivati tra i professionisti, andrà in scena domenica

Il “Giro del Lodigiano” domenica (partenza da Livraga, arrivo in viale Dalmazia a Lodi) tornerà a colorare le strade della provincia con la regia organizzativa del Pedale Casalese Armofer ma con la collaborazione di tutte le realtà ciclistiche nostrane, una “Santa Alleanza” molto simile a quella che caratterizzò la nascita della corsa, ideata da Franco Bernardelli (all’epoca coordinatore federale della “Zona Lodi”) e sviluppata con l’aiuto di Giuseppe Pratissoli e di un “Consorzio Società Ciclistiche Lodigiane” composto da 16 club del territorio. La “prima” è datata 13 maggio 1984: partenza in piazza della Vittoria, arrivo in viale IV novembre, passaggi da Melegnano fino alla Bassa, compresi i colli banini. Piove: il successo arride al padovano Stefano Merola, che precede Luca Gelfi, che avrebbe vinto poi due tappe al Giro d’Italia 1990 prima di una tragica fine. Nel 1985 grande protagonista è Gianluca Bortolami, futuro vincitore del Fiandre e stavolta beffato in volata dal colpo di reni del bresciano Giorgio Valdani. Il “Giro del Lodigiano” è bersaglio ambito da tanti futuri campioni (come Cristian Moreni, primo nel 1990 e poi maglia tricolore tra i pro’), ma in molti sono sedotti e traditi.

Leggi l’approfondimento sul “Cittadino” in edicola giovedì 5 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA