Ciclismo: Girmay dà spettacolo al Giro d’Italia ma lo spumante gli fa male
La volata di Girmay (Foto by LaPresse)

Ciclismo: Girmay dà spettacolo al Giro d’Italia ma lo spumante gli fa male

L’eritreo sul traguardo di Jesi batte Van Der Poel, che gli rende omaggio per la gran voltata con un bel gesto di fair play, ma poi finisce all’ospedale perché nei festeggiamenti il tappo della bottiglia gli finisce nell’occhio

A Jesi Girmay scrive la storia, poi finisce all’ospedale per un banale infortunio sul podio. Dopo la classica vinta in primavera, la Gand-Wevelgen, batte in volata il fenomeno Van Der Poel.Ci sono anche i big nell’ultimo gruppetto per giocarsi la vittoria, la classifica però alla fine non viene praticamente toccata.
Nella decima tappa succede proprio quello che non ti aspetti. Tutti pensavano alla classica frazione utile per la fuga e invece fin dall’inizio si capisce che non sarà così.I 3 fuggitivi di giornata, Naesen, il solito Bais e l’esperto De Marchi non vengono mai lasciati andare visto che la Alpechin e la Intermarché su tutte hanno serie intenzioni per la vittoria finale. La gara si può praticamente dividere in due blocchi, i primi 100 km tranquilli e quasi totalmente piatti, mentre nel finale, circa 95 km molto nervosi con ben 1800 metri di dislivello.
Una giornata spettacolare, una giornata che fa bene al Giro d’Italia. Lo spettacolo vero arriva quando De Marchi, ultimo attaccante, viene ripreso. Mancano circa 20 km, le squadre non scherzano più e i velocisti salutano il plotone. Ci sono solo grandi nomi, Yates e Ciccone provano a riscattarsi, poi Nibali tenta di allungare in discesa, anche Van Der Poel cerca lo scatto ma nessuno fa il vuoto.
Si gioca tutto in volata, l’incredibile Pozzovivo si mette a tirare la volata per il suo compagno, ai 400 metri dalla linea bianca parte Girmay, Van Der Poel perde subito qualcosa ma poi grazie alla scia recupera, l’eritreo tiene la velocità e vede l’olandese arrendersi. Appena prima Van Der Poel capisce di non farcela e guardando il rivale lo indica come a consacrarlo e appena superato il traguardo lo abbraccia regalando al ciclismo e a tutto lo sport un’immagine fantastica.
Peccato che dopo la premiazione sul podio il tappo dello spumante gli finisca in un occhio.Smorfia di dolore e la sensazione di vederci male, così Girmay viene trasportato all’ospedale per un controllo.

La smorfia di Girmay

La smorfia di Girmay
(Foto by LaPresse)


© RIPRODUZIONE RISERVATA