Ciclismo, Rizzotto e l’Everest senza... neve

Ciclismo, Rizzotto e l’Everest senza... neve

Il 44enne di Comazzo ha completato l’”Everesting”, gara senza avversari con 8848 metri di salita

Scalare l’Everest…in Puglia. La singolare impresa porta la firma di Claudio Rizzotto, uno degli assi del nostro ciclismo amatoriale e soprattutto della mountain bike: il corridore di Comazzo, 44 anni e un amore in realtà mai nato per la salita, è entrato nel club degli “Everesting”, ovvero di coloro che sono riusciti, salendo di continuo un singolo segmento stradale, a raggiungere 8848 metri di dislivello, ovvero l’altitudine del tetto del mondo. Rizzotto l’ha fatto in Puglia, nel Foggiano dov’era in vacanza, lungo 4,9 km tra San Severo e San Marco con 270 metri di dislivello: tra salite e discese ha percorso 341,67 km restando in sella per 17 ore 43’01” e completando un dislivello positivo di 9216 metri. Everest “doppiato”, missione compiuta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA