Ciclismo, Giro d’Italia: due uomini sull’Etna, tappa e Kamna  e maglia rosa a Lopez
L’arrivo di Kamna davanti a Lopez (Foto by LaPresse)

Ciclismo, Giro d’Italia: due uomini sull’Etna, tappa e Kamna e maglia rosa a Lopez

Brutta giornata per Nibali: a 5 km all’arrivo si stacca e pagherà più di 2 minuti su Carapaz

Kamna vince la tappa e Juan Pedro Lopez prende la maglia rosa. Sull’Etna arrivano due uomini davanti a tutti, si parlano e si mettono d’accordo, al corridore della Bora la tappa mentre al giovane della Trek la maglia. La quarta frazione torna a pedalare tra le strade italiane e in Sicilia, con la prima vera salita, arrivano subito le grandi azioni.
La fuga di 14 fatica a formarsi, tanti vogliono entrare nell’attacco di giornata, servono quindi chilometri per ottenere il consenso del gruppo. Il primo colpo di scena arriva poco dopo la partenza dove si vede in sofferenza Miguel Angel Lopez che dopo aver provato a stringere i denti deve arrendersi a un problema muscolare.I fuggitivi prendono un bel margine mentre il gruppo avanza regolare trainato dalle squadre dei big.Il vero snodo, come da pronostico, è la salita dell’Etna, i fuggitivi non lavorano più insieme ma procedono a scatti mentre i big imbrigliano i loro gregari per preparali al duro lavoro. La Ineos prende di petto la salita del vulcano e il gruppo perde pezzi, mentre Van Der Poel non ci prova e si stacca subito con i velocisti, vediamo anche soffrire dei big, tutta la Jumbo crolla, Foss e Dumoulin su tutti si staccano e perdono minuti. Per l’Astana la giornata storta continua, quando mancano circa 5 km all’arrivo Nibali si stacca e pagherà più di 2 minuti su Carapaz.
Davanti Lopez e Kamna sono irraggiungibili, avanzano a gran ritmo e a quasi 2000 metri dal sogno si organizzano per essere felici insieme, Kamna prende la frazione mentre Lopez conquista la maglia del leader. Carapaz, Yates e Landa arrivano insieme e proprio come avevamo detto, l’Etna non fa vincere ma può far perdere. Il giro è lungo ma certi distacchi potrebbero far male.


© RIPRODUZIONE RISERVATA