Calcio, Sant’Angelo e Sangiuliano sperano ancora

Calcio, Sant’Angelo e Sangiuliano sperano ancora

Alpoli e Parodi, tra i principali protagonisti della sfida di domenica tra rossoneri e gialloverdi, guardano avanti dopo il pareggio

Un pareggio che nessuno voleva ma che alla fine non è disprezzato, quanto meno perché non arreca danni irreparabili per Sant’Angelo e Sangiuliano: le squadre che lottano per il successo finale si tolgono punti a vicenda e la classifica rimane aperta a ogni soluzione.
I barasini se l’erano vista brutta, sotto di un gol, ma Andrea Alpoli, uno dei migliori, rivendica i meriti del Sant’Angelo: «E pensare che comunque l’abbiamo dominata e questo ci deve dare ancora più consapevolezza dei nostri mezzi, anche nelle partite che ci aspettano».
Sul fronte Sangiuliano era stato Andrea Parodi a illudere i gialloverdi con un destro vincente, sia pur deviato proprio da Alpoli: «Abbiamo avuto un ottimo approccio alla partita, trovando subito il gol del vantaggio, ma anche il 2-0 di Colonna che secondo me era regolare, così come c’era un fallo su di me da ultimo uomo che l’arbitro ha clamorosamente ignorato, oltre al palo di Zingari. Poi è emersa la qualità del Sant’Angelo».


Leggi l’approfondimento sul “Cittadino” in edicola martedì 11 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA