Calcio, Luce chiama Lodi

Calcio, Luce chiama Lodi

Il nuovo direttore generale del Fanfulla assicura di avere le idee chiare ma lancia un appello ai tifosi

Venerdì durante la presentazione ufficiale ha confessato di non aver dormito per diverse notti a causa dell’emozione di entrare in quella che lui stesso ha definito la società più importante del territorio. Chissà se adesso, il nuovo direttore generale del Fanfulla, Andrea Luce, dopo qualche giorno è riuscito a scaricare tutta l’adrenalina di un percorso che lo ha visto scalare vertiginosamente i vertici del calcio dilettantistico. Tutto iniziava tre anni fa iniziava, dopo alcune stagioni da direttore sportivo dell’allora Borgolombardo, a suon di promozioni. La piazza, ora, è decisamente cambiata. «Il Fanfulla è una realtà storica, blasonata, con una tifoseria che rappresenta non solo una città, ma un intero territorio. Noi abbiamo le idee chiare, ma senza i tifosi e il loro sostegno il Fanfulla non è niente».


Leggi l’intervista sul “Cittadino” in edicola lunedì 1 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA