Calcio: Juve schiacciasassi, poker per la fuga

Calcio: Juve schiacciasassi, poker per la fuga

Lecce in dieci dopo mezz’ora, Dybala con una perla delle sue, Ronaldo su rigore, Higuain e De Ligt firmano il 4-0

Un primo tempo al piccolo trotto, poi si accendono gli attaccanti e la Juventus va in fuga, allungando momentaneamente a +7 sulla Lazio, attesa sabato sera contro la Fiorentina. Il 4-0 contro il Lecce (“perla” di Dybala, rigore di CR7, gol del ritrovato Higuain e incornata finale di De Ligt) è comunque risultato che premia oltre misura i bianconeri, aiutati non poco dall’espulsione di Lucioni dopo mezz’ora di gara. Nel primo tempo la Juventus infatti non punge, complice la manovra troppo compassata che rende facile la vita al “muro” organizzato dal Lecce. Il match si anima al 31’, quando Lucioni perde un pallone sanguinoso sulla trequarti e poi atterra Bentancur: l’arbitro decreta il fallo da ultimo uomo e il rosso diretto indirizzato al difensore. Nonostante l’uomo in meno il Lecce continua a tenere botta, anche se la Juve dilapida due occasioni colossali: prima Cristiano Ronaldo, completamente solo, incorna alto da posizione favorevolissima, poi Bernardeschi non riesce a trasformare in rete il cross sotto porta di CR7. La musica cambia a inizio ripresa, quando (8’) un errore difensivo dei salentini permette a Ronaldo di servire Dybala al limite: sinistro chirurgico dell’argentino e palla all’incrocio dei pali. Il gol cambia completamente l’andamento del match: al 17’ Ronaldo viene atterrato in area da Rossettini e su rigore firma il 2-0. Il resto è accademia: Higuain, appena entrato, riceve un assist di CR7 e di sinistro firma il tris, poi nel finale arriva anche la ciliegina di De Ligt, in rete su cross di Douglas Costa, per il definitivo 4-0.


© RIPRODUZIONE RISERVATA