Calcio: Comandù, il portiere bomber

Calcio: Comandù, il portiere bomber

L’estremo difensore della Nuova Zorlesco domenica ha giocato da attaccante lo spezzone finale della partita con la Nuova Lodi andando anche a segno

Portiere-attaccante, una definizione che calza a pannello a Luca Comandù, estremo difensore della Nuova Zorlesco che domenica, contro la Nuova Lodi, ha dimostrato di possedere un “feeling” speciale anche con la porta avversaria. Entrato a 10 minuti dalla fine, quando il risultato era ormai blindato (i padroni di casa conducevano 4-0), il 34enne Comandù è stato schierato al centro dell’attacco e nel giro di una manciata di secondi ha piazzato il colpo del pokerissimo, appoggiando in rete un assist di Ronaldo Yzeiri. «È il mio primo gol ufficiale nel calcio dei grandi – racconta l’esperto portiere che in carriera ha difeso anche i pali di Sancolombano, San Biagio, Casale e Cavenago, e che in passato andò in gol da attaccante anche con la Juniores nazionale del Bano -. Mi è sempre piaciuto giocare “fuori”: nelle partitelle di allenamento mi diletto nel ruolo di punta e segno spesso, anche perché conosco i segreti dei portieri… Ringrazio mister Bucchi per avermi dato questa possibilità, il risultato ce lo permetteva e ho sfruttato al volo l’occasione. Dedico la rete a mia moglie Denise, a mia figlia Lavinia e a tutti i miei compagni di squadra: siamo un bel gruppo».


Leggi l’articolo sul “Cittadino” in edicola mercoledì 23 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA