Calcio, Cappato con la Nazionale in Ucraina per un posto in prima fila alle “Deaflympics”

Calcio, Cappato con la Nazionale in Ucraina per un posto in prima fila alle “Deaflympics”

L’ex fanfullino, ora alla Riozzese, sogna di partecipare con l’Italia alle olimpiadi per atleti con disabilità uditiva in calendario in maggio in Brasile

Volerà in Ucraina, portando in cuore il sogno del Brasile. Stefano Cappato, giocatore lodigiano in forza alla Riozzese, nel fine settimana sarà a Poltava con la Nazionale Italiana Sordi per le qualificazioni alle “Deaflympics”, le olimpiadi per atleti con disabilità uditiva. Partirà giovedì per poi sfidare sabato i padroni di casa in un match decisivo per il passaggio del turno come prima della classe, ma entrambe le formazioni hanno già in tasca il pass per la manifestazione mondiale che si terrà in Brasile a maggio 2022. «Un’emozione grandissima - commenta Cappato, classe 2000 ex Fanfulla, che nel 2019 vinse il premio Mvp agli Europei -, non vediamo l’ora di scendere nuovamente in campo in una partita ufficiale dopo il blocco causato dalla pandemia».


Leggi l’articolo sul “Cittadino” in edicola mercoledì 15 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA