Amatori, che rabbia: verso l’addio all’Eurolega?
Amatori-Sporting Lisbona del febbraio scorso è stata l’ultima partita di Eurolega giocata prima della pandemia

Amatori, che rabbia: verso l’addio all’Eurolega?

Inascoltate le richieste giallorosse, il Comitato Europeo ha deciso di non modificare la formula e di non posticipare il via

Un appello accorato e sensato, ma di fatto inascoltato. Si chiude amaramente la domenica dell’Amatori, che nella mattinata di ieri ha preso parte alla videoconferenza con il Comitato Europeo per discutere dei problemi inerenti la prossima Eurolega e che in serata ha dovuto leggere un comunicato stampa in cui ha visto inascoltate le sue rimostranze. E così l’addio alla massima competizione europea per i giallorossi si avvicina.

Da settimane infatti il club lodigiano chiede alla federazione continentale un cambio di formula e un posticipo del via (da novembre a febbraio), in considerazione dei rischi che porta e porterà la pandemia da coronavirus.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola lunedì 3 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA