Lodi si riscopre capitale dei sapori

Lodi si riscopre capitale dei sapori

Tre giorni di eventi e di eccellenze enogastronomiche con la nuova edizione di “Le forme del gusto”

Lodi torna a stuzzicare il palato: dal 27 al 29 settembre infatti piazza della Vittoria ospiterà la nona edizione de Le Forme del Gusto, il festival delle eccellenze agroalimentari del Lodigiano e della Lombardia (dai formaggi ai dolci) che ospiterà oltre 100 aziende in 60 stand e in cui si susseguiranno dibattiti, show cooking, percorsi culturali, laboratori. Un format promosso da Confartigianato Imprese Provincia di Lodi, che nel tempo ha saputo aggregare tutte le associazioni di categoria del territorio e che gode del patrocinio di enti come Comune di Lodi, Provincia di Lodi, Regione Lombardia, Camera di Commercio (che ha inserito Le Forme del Gusto in VisitLodi).

L’inaugurazione ufficiale è in programma venerdì 27 alle 18, presente il governatore lombardo Attilio Fontana, ma già in mattinata andrà in scena l’evento A scuola di gusto e nutrizione dedicato alle scuole elementari e medie: aprirà Paolo Rozera, direttore generale Unicef Italia, seguirà l’incontro Dal Chicco di grano al pane, a cura del Gruppo Coldiretti Donne Impresa Milano, Lodi, Monza e Brianza, e chiuderà Indovinare la vita: i mestieri artigiani del Food, a cura di Confartigianato Imprese Provincia di Lodi.

La tre giorni entrerà nel vivo nel fine settimana proponendo laboratori, incontri e show cooking quasi senza soluzione di continuità. Se politica ed economia avranno i loro spazi di dibattito, ci sarà modo per gli appassionati di vedere al lavoro chef celebrati (sabato mattina Claudio Sadler accompagnato dalla scrittrice e critica gastronomica Roberta Schira; in serata Alessandro Bigatti, lodigiano finalista a Masterchef 2019; domenica mattina i ristoratori “Pestettieri” della Liguria; nel tardo pomeriggio Alessandro Lochi de La Mondina), ma anche di ascoltare critici come Camillo Langone o esperti come Vito Intini o Diego Bassi sul tema del piacere del vino. E poi laboratori su dolci e formaggio, per non parlare della ormai tradizionale gara di raspadüra. Tutti eventi che occuperanno il padiglione centrale della grande mostra mercato di piazza della Vittoria, che avrà una appendice in piazza Broletto per le proposte dei macellai lodigiani.

La cultura avrà il suo spazio domenica pomeriggio con la presentazione del volume dedicato a Gianni Brera nel centenario dalla nascita, frutto del lavoro di Alessandro Colonna e Francesco Dionigi per Pmp Edizioni. Non mancheranno infine le proposte più propriamente turistiche, tre percorsi guidati per scoprire il patrimonio storico e artistico di Lodi e sviluppare “il gusto dell’arte”, che saranno riproposti più volte nell’arto della tre giorni. E per chi volesse concedersi un tuffo nella natura, ci sono sempre le crociere sull’Adda, sia sabato che domenica, con apericena e brunch musicale. Tutti da gustare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA