Massima disponibilità al confronto e alla collaborazione

Gentili famiglie, a seguito dei più recenti sviluppi della questione relativa all’intervento di bonifica da amianto avviato presso la scuola dell’infanzia frequentata dai vostri figli, ed in particolare con riferimento alle dichiarazioni rilasciate alla stampa da una rappresentante dei genitori, nonché alle lettere sull’argomento pubblicate in questi giorni, l’amministrazione comunale e la direzione didattica del plesso desiderano fornire alcuni necessari chiarimenti. Come noto, nelle pavimentazioni dell’edificio in cui ha sede la scuola dell’infanzia di San Gualtero è stata riscontrata la presenza di amianto. Benché la situazione non comporti alcun rischio per la salute di chi frequenta tali spazi (come attestato dalle autorità competenti in materia), l’amministrazione comunale, ben comprendendo le legittime preoccupazioni manifestate dalle famiglie, ha tempestivamente disposto un intervento di bonifica, che secondo normali criteri di praticità ed efficacia avrebbe dovuto svolgersi in un unico momento per l’intero edificio. Ciò, avrebbe tuttavia comportato l’indisponibilità della struttura per un periodo di circa due mesi, per cui, dietro indicazione espressa dalle famiglie, è stato concordato di dar corso ad un primo intervento urgente, relativo alla sola aula polivalente, rinviando a tempi successivi i lavori sul resto dell’edificio. La comunicazione sull’avvio di questo primo intervento è stata trasmessa via fax dal Comune alla direzione del plesso in data 25 febbraio scorso, indicando tra il 5 ed il 12 marzo il periodo di svolgimento della bonifica. Iniziata nei tempi annunciati, la rimozione dei materiali contenenti amianto (costata circa 21.000 euro) si è conclusa il giorno 9 marzo; il giorno 10 marzo si è tenuto un sopralluogo da parte dell’Arpa, che ha accertato le corrette modalità di esecuzione della bonifica, comunicando formalmente l’esito positivo delle verifiche nel pomeriggio di venerdì 11 marzo. Lunedì 14 marzo, l’impresa incaricata dal Comune era quindi presente sul cantiere, pronta ad avviare i lavori di posa della nuova pavimentazione dell’aula polivalente, con la previsione di concluderli il successivo giorno 15. Lo stesso lunedì 14 marzo, tuttavia, la referente degli insegnanti avanzava la proposta di sostituire la prevista pavimentazione in piastrelle con un diverso rivestimento, realizzato in materiale “antishock”, più funzionale all’uso dello spazio stesso, utilizzato anche per l’attività motoria. Il suggerimento è stato naturalmente accolto, ma ciò ha comportato (oltre ad un aumento dei costi dell’intervento) la disdetta della fornitura già richiesta e la ricerca di nuovi fornitori, i cui preventivi di spesa sono stati acquisiti giovedì 17 marzo. Venerdì 18 marzo è stata verificata l’immediata disponibilità a bilancio delle risorse necessarie per far fronte ai maggiori costi imprevisti e lunedì 21 marzo è stato assegnato il nuovo incarico di esecuzione dei lavori, per un importo di 10.300 euro. Mercoledì 23 marzo, gli insegnanti hanno poi fornito le indicazioni sulla scelta del colore della pavimentazione, dando modo di far partire l’ordine di fornitura. A questo punto, secondo quanto comunicato lo stesso 23 marzo dall’impresa, l’intervento potrà essere eseguito tra sabato 26 e domenica 27 marzo. Quanto sopra, per fornire alle famiglie tutti gli opportuni elementi di conoscenza che consentano una corretta e motivata valutazione di quanto è avvenuto. Si sottolinea peraltro che le dichiarazioni della rappresentante dei genitori pubblicate sulla stampa sabato 19 marzo sono state rese senza aver prima acquisito informazioni aggiornate e che, nonostante la massima disponibilità al confronto ed alla collaborazione garantite in ogni passaggio della vicenda dall’amministrazione comunale e dalla direzione didattica, la rappresentante stessa non ha dato risposta alle ripetute richieste di un incontro di chiarimento che le sono state formulate lunedì 21 marzo. Ringraziando per l’attenzione e restando a disposizione per ogni ulteriore necessità, porgiamo cordiali saluti.

Le polemiche sulla bonifica dell’amianto nella materna di San Gualtero, il comune di Lodi offre ai genitori la sua disponibilità al confronto e alla collaborazione


© RIPRODUZIONE RISERVATA