La presenza di senzatetto in ospedale è una mancanza di rispetto dei malati

Gentile direttore, le chiedo ospitalità perché vorrei esprimere il mio modesto parere riguardo ai senzatetto che dormono nella struttura ospedaliera. Ho sentito dire in giro (mi auguro che non sia vero) che qualcuno afferma che non può mandarli fuori dalla struttura in quanto è luogo pubblico. Ma cosa vuol dire luogo pubblico? Un bar? Un pub? Una discomusic? O un motel?; questo è uno ospedale! Dove c’è ricoverata gente che soffre e non certo per passare le ferie, chi vi parla è stato ricoverato per un mese in oncologia e vi assicuro che non è un divertimento!Dovesse essere vero, che qualcuno sottovaluti o vuole fare il buon samaritano sulla pelle degli altri, questa persona chiunque esso sia, si dovrebbe vergognare a vita, uso il condizionale perché mi auguro che tutto ciò sia fantasia di chi ha messo questa voce in giro. Rispetto, rispetto, rispetto e ancora rispetto almeno per chi sta in ospedale a farsi curare. Non c’è colore politico né appartenenza ad un partito o ad un altro, qui c’è invece in ballo la dignità e serenità non solo dei pazienti ma anche dei medici e degli infermieri che si impegnano quotidianamente e danno tutto quello che hanno, professionalmente parlando, e vedersi “braccati” da queste condizioni non è per niente né umano né bello e neanche simpatico. Grazie.


© RIPRODUZIONE RISERVATA