Solo un ufficio postale su 56  riesce ad aprire nel pomeriggio

Solo un ufficio postale su 56

riesce ad aprire nel pomeriggio

La denuncia di Matteucci della Cgil: «Il personale non basta più»

«Solamente un ufficio postale sui 56 del Lodigiano, San Colombano compresa, è attualmente aperto al pomeriggio. E non si ha la minima idea di come la situazione possa migliorare, dato che manca personale». A fornire una mappa del disservizio che i cittadini pagano con lunghe code, e pure all’aperto e sotto la neve date le normative anti covid, è lo storico segretario provinciale del sindacato Spi Cgil Benedetto Matteucci.

«In un anno le Poste in provincia di Lodi hanno contato 25 dipendenti in uscita - prosegue Matteucci - e gli addetti agli sportelli sono scesi da circa 150 a meno di 130. La conseguenza di questi numeri è che abbiamo molti sportelli nei piccoli paesi che riescono ad aprire solo per tre giorni la settimana, e per mezza giornata, e che in un capoluogo come Lodi non c’è nessun ufficio aperto sia al mattino sia al pomeriggio. L’apertura pomeridiana attualmente è solo a Codogno. Tra i problemi che si creano, inevitabilmente, c’è anche la maggiore concentrazione di utenti. E il problema ormai sono i numeri, fortunatamente non ci sono gravi assenze per malattia».


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola sabato 16 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA