Lodi, Newlat “vola” in Germania, fatturato record con la pasta

Il marchio Delverde ha raggiunto i 105 milioni a fine novembre

Lodi, Newlat “vola” in Germania, fatturato record con la pasta
Angelo Mastrolia, presidente del gruppo Newlat Food, in una foto d’archivio all’interno dello stabilimento Polenghi di Lodi

Newlat Food raggiunge 105 milioni di euro di fatturato nella pasta in Germania, un record storico. Il Gruppo Newlat è un primario player multinazionale, multi-brand, multi-prodotto e multi-canale nel settore agro-alimentare italiano ed europeo, con un ampio portafoglio di prodotti e marchi di proprietà, conosciuti a livello nazionale e internazionale. Vanta un consolidato posizionamento nel mercato domestico e una presenza rilevante sui mercati del Regno Unito e della Germania nonché una importante presenza in altri 60 paesi ed è attivo principalmente nei settori: pasta, lattiero-caseari, instant noodles, preparati per torte, prodotti da forno e prodotti speciali, in particolare health & wellness, gluten free e baby food. Tra i suoi stabilimenti anche quello di Lodi, nato insieme al marchio Polenghi nel 1870, che si contraddistingue per la qualità e la modernità delle proposte.A fine novembre la sua controllata tedesca Newlat GmbH ha raggiunto 105 milioni di fatturato rispetto agli 80 milioni della fine di novembre 2021, con un nuovo record di volumi per la pasta italiana a marchio Delverde che - nel primo anno di distribuzione in Germania - ha già superato i volumi di vendita del marchio Buitoni. Il fatturato totale in Germania è cresciuto alla fine del mese di novembre di oltre il 31% a valore e il 14 % a volume rispetto a novembre 2021. La chiusura 2022 rappresenterà il miglior anno di sempre in termini di fatturato e volumi per il gruppo in tutti i segmenti di mercato in cui opera con consolidamento della leadership dei propri brand di pasta nel mercato tedesco nonostante l’abbandono del marchio Buitoni. «In un contesto di mercato estremamente complicato, nonostante gli aumenti di prezzo posti in essere per proteggere la redditività del gruppo dall’ondata inflattiva, Newlat GmhH ha fatto segnare un record storico di volumi e di fatturato, raggiungendo alla fine del mese di novembre 105 milioni di euro di fatturato, proprio nell’anno in cui Delverde ha pienamente sostituito il marchio Buitoni - commenta il presidente Angelo Mastrolia -. Si tratta di un risultato straordinario che da un lato esalta la grande qualità dei nostri prodotti e la riconoscibilità che un brand di grande tradizione come Delverde ha saputo guadagnarsi in poco tempo, dall’altro è dimostrazione del rigore strategico che da sempre accompagna le scelte operative e commerciali del Gruppo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA