L’INCONTRO La memoria del Lodigiano
e i cento anni della marcia che cambiò la nostra storia

Il convegno organizzato da “Il Cittadino” per ricordare il drammatico anniversario

L’INCONTRO La memoria del Lodigiano e i cento anni della marcia che cambiò la nostra storia

Come si arrivò alla presa del potere da parte del Fascismo, simboleggiata dalla marcia su Roma del 28 ottobre 1922? Quale il contesto socioeconomico del periodo? E cosa è successo in quegli anni nel nostro territorio? A queste e a tante altre domande hanno risposto Ercole Ongaro, Angelo Stroppa e Ferruccio Pallavera, i tre apprezzati storici lodigiani che nel tardo pomeriggio di ieri hanno tenuto la conferenza “I cento anni della marcia su Roma”, incontro organizzato dal “Cittadino” e dalla Bcc Centropadana che ha ospitato l’evento nella prestigiosa sede di corso Roma. «La serata nasce come approfondimento dei saggi pubblicati a fine ottobre sul “Cittadino” – ha commentato in apertura Lorenzo Rinaldi, direttore del nostro quotidiano e moderatore dell’incontro -. L’anniversario è rilevante perché la marcia su Roma ha stravolto la democrazia, la storia del nostro Paese e ne ha determinato i destini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA