IL DOSSIER Crescono le logistiche nella Bassa Lodigiana. Occhi puntati su Fombio, Ospedaletto, Somaglia, Casale e Livraga

Decollano i piani Prologis, ex Akzo Nobel e Cremonini, l’area di Livraga potrebbe confermarsi strategica per il farmaceutico

IL DOSSIER Crescono le logistiche nella Bassa Lodigiana. Occhi puntati su Fombio, Ospedaletto, Somaglia, Casale e Livraga
Fombio, demolizione della Akzo Nobel: nuovi capannoni in arrivo

Nuove costruzioni, ampliamenti e trasformazioni: la Bassa fra investimenti decollati, progetti al palo e iter a rilento.

Dopo un lungo iter è finalmente partita a Fombio la demolizione di primo lotto dell’ex fabbrica Akzo Nobel, area su cui sorgerà un maxi deposito di merci. Si tratta di un progetto di recupero di un sito dismesso da circa 10 anni.

A Ospedaletto invece si parla da 4 anni della proposta avanzata dalla società milanese Akno sui 300 mila metri quadrati di terreno agricolo fra Ospedaletto e Livraga a ridosso del casello dell’A1: qui il privato intende realizzare un Business Park con spazi logistici, direzionali, alberghieri, per una stima occupazionale di circa 500 posti. Un’operazione in deroga alla legge regionale sul consumo del suolo e che pertanto prevede l’insediamento solo sulla base di un accordo di programma, sempre regionale. L’iter provinciale per avviare l’accordo si era concluso lo scorso anno. Ma nessuna svolta, in un senso o nell’altro, è ancora arrivata: il progetto è fattibile o no?

Sarà ampliato invece lo stabilimento Inalca, sempre a Ospedaletto : il riferimento va all’insediamento Marr, la società controllata dal Gruppo Cremonini e leader nella commercializzazione e nella distribuzione dei prodotti alimentari, che sui terreni edificabili e produttivi già in possesso del privato, nei pressi dello stesso storico impianto di trasformazione della carne Inalca, sempre Gruppo Cremonini, realizzerà il Centro smistamento prodotti del Nord Italia, una sorta di polo logistico della carne. Già definite anche le compensazioni ambientali.

Sempre a Ospedaletto alla fine dello scorso anno un operatore si era fatto avanti per realizzare un magazzino da 15mila mq a lato della tangenziale.

Fra Casale e Somaglia invece sta prendendo forma l’ampliamento della logistica Prologis in area ex Seliport, progetto che risale al 2017: i capannoni sono in costrizione, gru e pilastri sono ben visibili passando lungo la strada provinciale 234.

In territorio di Livraga invece si è conclusa la partita legata alla logistica farmaceutica DHL a Livraga (operazione Akno), attiva da circa un anno, e sempre a Livraga si attende il permesso di costruire in area produttiva per la realizzazione di un magazzino per l’attività di commercio all’ingrosso di farmaci.

Entro la prima metà di settembre,si prevede un tavolo provinciale per fare il punto su proposte di investimento e stato delle infrastrutture.

© RIPRODUZIONE RISERVATA