Codogno, il ricordo di Gioânn Brera, la città celebra il “maestro”

Trent’anni fa la morte avvenuta fra Codogno e Casale

Codogno, il ricordo di Gioânn Brera, la città celebra il “maestro”
Gioânnbrerafucarlo, come amava definirsi, morì il 19 dicembre 1992

Il figlio del giornalista e scrittore Gianni Brera a Codogno per ricordare il padre nel trentennale dalla morte. Il 19 dicembre del 1992, lungo la provinciale 234 tra Codogno e Casalpusterlengo, Gioânnbrerafucarlo, come amava talvolta firmarsi, perse la vita in un incidente stradale a bordo dell’auto che lo stava riportando a casa dopo una cena con amici al ristorante “Il Sole” a Maleo. Un tragico destino che lega per sempre Giovanni Luigi Brera a Codogno e che a trent’anni da quella drammatica notte è l’occasione per celebrarne il “mito”. Basta ascoltare una cronaca sportiva per sentire l’eco dei neologismi inventati dal “maestro” e diventati oramai di uso comune. Franco Brera, terzogenito di Gianni, ha scelto di non calcare le orme del padre. Nella vita fa tutt’altro: musicologo e musicista, è anche autore e arrangiatore. E lunedì 19 dicembre alle 10, al memoriale che il Comune di Codogno ha dedicato al padre, sarà lui a tracciarne l’affettuoso ricordo. All’evento parteciperà anche il Comitato Brera San Zenone Po e verrà presentato il libretto “La Codogno di Gianni Brera” a cura del giornalista Francesco Dionigi e dell’illustratore Alessandro Colonna con prefazione di Andrea Maietti. Il sindaco Francesco Passerini e l’assessore alla cultura Silvia Salamina parleranno del giardino letterario intitolato a Gianni Brera che verrà creato al parco di Villa Polenghi. E nell’occasione sarà tenuta a battesimo l’etichetta di vino dedicata al giornalista, a cura del “Consorzio dei Vini Doc” di San Colombano al Lambro. Poi, alle 12, verrà posto un omaggio floreale davanti alla stele in ricordo del tragico incidente del ‘92. Ma le celebrazioni dell’anniversario prenderanno il via già sabato 17 dicembre alle 17,30 con l’inaugurazione della mostra “Brera nell’arte” che raccoglie le opere dedicate al giornalista e ai suoi personaggi dai collettivi Acav-Aps e Artisane. Esporranno gli artisti Elena Bianchi, Emma Azzi, Roberto Patola, Nicoletta Astori, Maria Rita Camilla Rap, Gabriella Grazzani, Giuseppe Torresani, Maria Peverali, Stefania Strano, Maria Grazia Capecchi, Rita Anelli, Miriam Bassanini, Rita Caruso, Pietro Belloni, Florentina Panainte, Andrea Riminitti, Maura Bacciocchi, Anna Josè Buttafava e Antonio Tarenzi.n

© RIPRODUZIONE RISERVATA