UCRAINA La presidente Metsola ritira la terra insanguinata di Bucha

La delegazione di Lodi ricevuta al Parlamento Europeo

UCRAINA La presidente Metsola ritira la terra insanguinata di Bucha
La presidente Metsola con la delegazione lodigiana

«Non dimenticherò mai quella esperienza, ho visto un Parlamento vivo che lotta per i nostri diritti comuni. Noi non possiamo chiudere la porta a loro, politicamente dobbiamo mandare il segno più forte che possiamo. Grazie per i vostri viaggi». Con queste parole il presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola, che ha ricordato la sua visita in Ucraina, ha salutato la delegazione lodigiana dell’associazione Santa Francesca Cabrini che le ha consegnato un vaso con la terra insanguinata di Leopoli e e di Bucha.

La Metsola ha voluto di persona salutare il gruppo lodigiano, guidato da Vittorio Codeluppi, proprio nel giorno nel quale è ospite a Strasburgo Ruslan Stefancuk, presidente del parlamento ucraino. Rompendo il protocollo, la presidente ha voluto che Anastasia, una ragazza ucraina che fa parte della delegazione, incontrasse il politico ucraino.

Nel corso dell’incontro al quale hanno preso parte tra gli altri gli europarlamentari italiani del Pd Brando Benifei, Patrizia Toia e Pina Picierno, Codeluppi ha ricostruito le varie fasi della missione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA