SANT’ANGELO Arrestato dopo dieci anni per il furto alla sala giochi

L’uomo si trova in Romania e verrà estradato per scontare la pena

SANT’ANGELO Arrestato dopo dieci anni per il furto alla sala giochi
Una gazzella dei carabinieri

Era ricercato dal giugno del 2021, quando nei suoi confronti la procura della Repubblica di Lodi aveva emesso un ordine di carcerazione. In quel frangente però era fuggito, dirigendosi verso la Romania, il suo paese d’origine.

Dopo un anno e mezzo però, uno degli autori del furto in una sala giochi di Sant’Angelo nel 2012 è stato rintracciato e ora verrà estradato per scontare i tre anni e tre mesi di reclusione che gli spettano. Non si erano mai fermate le ricerche da parte dei carabinieri di Cremona. Il 34enne romeno, che aveva vissuto in provincia, insieme a tre complici nel febbraio del 2012 aveva assaltato una sala giochi a Sant’Angelo

Sfondata la vetrina, aveva forzato le slot machine, rubando 2500 euro contenuti nelle cassette, gratta e vinci, alcolici e anche un computer portatile. Poi la fuga dei quattro. Fino al territorio cremonese, dove i carabinieri di Castelleone li avevano intercettati. I ladri, prima di essere bloccati, avevano buttato dal finestrino il sacco con la refurtiva. Fermati e perquisiti, erano subito stati individuati come i colpevoli della spaccata. Nel gennaio del 2021 il 34enne era quindi stato condannato a tre anni e tre mesi per furto aggravato. Ordine di carcerazione in via definitiva arrivato nel giugno del 2021.

© RIPRODUZIONE RISERVATA