LODI Tassa rifiuti tra le più care in regione

I dati di “Cittadinanzattiva” certificano valori della Tari sopra la media lombarda

LODI Tassa rifiuti tra le più care in regione
Palazzo Broletto, sede del Comune di Lodi

Lodi tra le città più care in Lombardia per la tassa rifiuti. È quanto emerge dalla ricerca di “Cittadinanzattiva” che certifica per il capoluogo un incremento del 2 per cento. La città si assesta con 276 euro al terzo posto in regione, dietro Milano (313 euro) e Pavia (279) e a pari merito con Monza. Il valore più basso è di Brescia (195 euro).

L’indagine di Cittadinanzattiva ha interessato le tariffe rifiuti applicate in tutti i capoluoghi di provincia italiani nel 2022, e ha preso come riferimento una famiglia tipo composta da 3 persone ed una casa di proprietà di 100 metri quadri. I costi rilevati sono comprensivi di Iva (ove applicata) e di addizionali provinciali. Al fine di valutarne eventuali scostamenti dal punto di vista dell’impegno economico sostenuto dalle famiglie, vengono presi in esame anche i dati relativi alla precedente annualità (2021). Rispetto al 2021 sono state riscontrate variazioni in aumento in 63 capoluoghi; variazioni in diminuzione in 27 capoluoghi e situazioni invariate nei casi restanti.

Per quanto riguarda invece la raccolta differenziata Lodi svetta al secondo posto: secondo i dati Ispra il riciclo (relativi al 2020) raggiunge quota 77,5 per cento, meglio fa solo Mantova con un 83,5.

© RIPRODUZIONE RISERVATA