LODI Nuova luce su via Cavallotti:
si attraverserà senza pericolo

La struttura di segnalazione integrata costerà 11.500 euro

LODI Nuova luce su via Cavallotti: si attraverserà senza pericolo
Il rischioso attraversamento ciclopedonale

Oggi è rischioso, con pericoli extra nei momenti di scarsa visibilità, di notte, come nelle giornate nebbiose d’autunno. Quando a piedi o in bicicletta si rischia di trovarsi esposti alle frenate degli automobilisti che magari hanno notato all’ultimo le strisce zebrate che indicano il passaggio di chi si sposta a piedi o su due ruote.

Operazione sicurezza nella zona dell’Oltreadda, lungo via Felice Cavallotti, per azzerare i pericoli di chi deve attraversare la strada in uno dei tratti più esterni del centro abitato e anche più pericolosi. L’operazione tocca il passaggio pedonale di via Cavallotti a poca distanza dalla rotatoria che connette due grandi arterie - come la tangenziale sud e la strada provinciale 235 - e che oggi è caratterizzato solo dalla presenza delle strisce pedonali a terra e da due tradizionali cartelli che ne indicano la presenza, ma è sprovvisto di illuminazione.

Il punto considerato critico sarà a stretto giro di posta dotato di una nuova specifica struttura di illuminazione e segnalazione, con una spesa di 11.500 euro e l’intento di rendere il punto più visibile e costringere automobili e camion a prestare la massima attenzione, rallentare e facilitare gli attraversamenti di pedoni e cicli.

«Avevamo ricevuto sollecitazioni in tal senso, soprattutto dai residenti della frazioni Riolo e Fontana e nell’ambito dei finanziamenti regionali, abbiamo individuato risorse da assegnare a questo obiettivo di messa in sicurezza - spiega in merito l’assessore alla mobilità del comune di Lodi Alberto Tarchini - : sarà posato un sistema integrato che si chiama Apl (Attraversamento pedonale luminoso ndr), che permetterà di rendere più sicuri i passaggi».

Intanto sono diversi gli interventi in corso per potenziare i percorsi e rendere più sicuri i viaggi su due ruote in città, in punti diversi. Dall’arteria di via San Colombano - con un investimento da 250 mila euro in tutto, per creare una nuova dorsale ciclabile - a viale Rimembranze, dove viene anche rivista in modo significativo la mobilità nel comparto, a via Cavezzali. Interventi di messa in sicurezza anche in via San Bassiano, con una nuova platea rialzata all’intersezione con via Baroni e il ridisegno degli spazi di manovra dei veicoli e di passaggio per le due ruote.

© RIPRODUZIONE RISERVATA